Lo standard

Origine: Ex-Cecoslovacchia;
Tutela: Repubblica Slovacca;
Data di pubblicazione dello standard valido: 28.4.1994;
Utilizzo: Cane da utilità;
Classificazione: Gruppo 1, Cani da Pastore;
Sezione 1, Cani da Pastore con prova di lavoro;

BREVE RESOCONTO STORICO
Nel 1955 ebbe inizio un esperimento biologico nell'ex-Cecolslovacchia, con l'accoppiamento tra il Pastore Tedesco e il Lupo dei Carpazi.
I risultati confermarono la possibilità di allevare i discendenti derivati dall'accoppiamento, sia tra un Pastore Tedesco maschio e un lupo femmina, sia tra un lupo maschio e un Pastore Tedesco femmina.
La maggior parte degli ibridi aveva le predisposizioni genetiche per poter continuare l'allevamento.
Nel 1965, dopo la fine dell'esperimento, è stato sviluppato un progetto per selezionare una razza nuova, che avrebbe unito le caratteristiche utili del lupo con le caratteristiche del cane. Nel 1982 il Cane Lupo Cecoslovacco venne riconosciuto come razza nazionale dal Comitato Federale dell’Associazione Allevatori della Cecoslovacchia.

ASPETTO GENERALE
Di costituzione solida, leggermente più grande della tagli media, di forma rettangolare.
La costituzione corporea, il movimento, il manto, il colore del manto e la maschera assomigliano a quelli del lupo.

PROPORZIONI
Lunghezza del corpo: altezza al garrese = 10:9;
Lunghezza del muso: lunghezza della regione craniale = 1:1,5.

CARATTERE
Vivace, molto attivo, resistente, apprende con facilità e con reazioni molto veloci: Impavido e coraggioso. Sospettoso, ma non attacca senza un motivo.
Particolarmente fedele al padrone. Resistente alle condizioni atmosferiche e universalmente utilizzabile.

TESTA
Simmetrica, ben muscolosa. Vista di profilo e dall'alto forma un cuneo smussato.
L'espressione deve esprimere il sesso.
Regione Craniale:
Vista di fronte e di profilo, la fronte è leggermente arcuata. Il solco frontale non è marcato e l'osso occipitale è chiaramente visibile.
Stop: moderato.
Tartufo: ovale, nero.
Muso: secco, non largo, visto di profilo rettilineo.
Labbra: ben stirate, con angolini chiusi, bordi neri.
Mascella e dentatura: mascella forte e simmetrica. I denti ben sviluppati, in particolar modo i canini. La chiusura è a forbice o a tenaglia con 42 denti di solita forma. Linea della chiusura regolare.
Guance: secche, ben muscolose, non sporgenti.
Occhi: stretti, obliqui, color ambra. Le palpebre sono aderenti.
Orecchie: dritte, sottili, di forma triangolare, corte (non lunghe più di 1/6 dell'altezza al garrese). Sono in linea retta con il punto d'attacco esterno dell'orecchio e l'angolo esterno dell'occhio. La linea verticale che parte dalla punta dell'orecchio passa adiacente al fianco della testa.
Collo: asciutto, ben muscoloso. A riposo forma, con il piano orizzontale, un angolo fino a 40°.
Inoltre deve essere abbastanza lungo da permettere al cane di raggiungere senza fatica la terra con il muso.

CORPO
Linea superiore: passaggio graduale dal collo al tronco, leggermente discendente.
Garrese: ben muscoloso, pronunciato, ma non deve interrompere l'andamento armonico della linea superiore.
Dorso: solido e diritto.
Reni: diritte, ben muscolose, non larghe, leggermente discendenti.
Groppa: corta, ben muscolosa, non larga, leggermente discendente.
Torace: simmetrico, ben muscoloso, ampio a forma di pera, si restringe verso lo sterno. Non deve essere profondo fino ai gomiti. La spalla sporge davanti all'omero.
Linea inferiore e ventre: ventre teso, arcuato. Inguine leggermente incavato.
Coda: inserita alta, pende liberamente in giù. Quando il cane è eccitato di solito la alza a forma di falce.

ARTI ANTERIORI
Lunghi, solidi e stretti, con i piedi leggermente rivolti verso l'esterno.
Spalla: scapola spostata in avanti e ben muscolosa, forma un angolo di 65° con la linea orizzontale.
Braccio: molto muscoloso, forma con la scapola un angolo di 120°-130°.
Gomito: aderente al torace, non sporge oltre la linea dell'arto; ben marcato, molto mobile; l'omero forma col radio un angolo intorno ai 155°.
Avambraccio: lungo, asciutto e diritto; la lunghezza dell'avambraccio col metacarpo forma il 55% dell'altezza al garrese.
Carpo: solido, ben mobile.
Metacarpo: lungo, con il terreno forma un angolo di almeno 75°; leggermente elastico in movimento.
Piedi: grandi, leggermente rivolti verso l'esterno, con dita lunghe ed arcuate, unghie robuste e scure; cuscinetti ben sviluppati, elastici e scuri.

ARTI POSTERIORI
Possenti e paralleli. La linea verticale che parte dall'anca passa al centro del garretto.
Coscia: lunga, ben coperta di muscoli, forma con il bacino un angolo intorno agli 80°; l'anca è solida e ben mobile.
Ginocchio: possente e ben mobile.
Stinco: lungo, asciutto, ben muscoloso; con il metatarso forma un angolo intorno ai 130°.
Garretto: asciutto, solido, ben mobile.
Metatarso: lungo, asciutto, è quasi a picco con il suolo.
Piede: piuttosto lungo, dita arcuate, unghie robuste e scure.

MOVIMENTO
Armonioso, agile, passo ampio, trotto a grandi falcate, ma sciolto. Gli arti si muovono diagonalmente, vicinissimi a terra, la testa e la coda si abbassano alla stessa linea del dorso.

PELLE
Elastica, tesa senza rughe, non pigmentata.

MANTELLO
Le caratteristiche: pelo aderente e liscio. C'è grande differenza tra il mantello invernale e quello estivo: d'inverno il sottopelo è predominante ed unito al pelo vero forma un folto mantello che copre tutto il corpo. E' necessario che il pelo copra ventre, parte interna delle cosce, parte interna dell'orecchio e zona tra le dita.
Colore del mantello: dal giallo grigio al grigio argento con una tipica maschera chiara. Il manto è chiaro anche sulla parte inferiore del collo e sul petto. Il colore grigio scuro con una maschera è ammesso.

ALTEZZA E PESO:
Altezza al garrese:
Maschi, minimo 65 cm.
Femmine, minimo 60cm.
Peso:
Maschi, al minimo 26 kg.
Femmine, al minimo 20 kg.

DIFETTI:
Tutte le diversità rispetto allo standard sono da considerarsi difetto e nel giudizio finale hanno un peso variabile in funzione della loro gravità.
• Testa leggera o troppo pesante. Fronte piatta.
• Occhi marrone scuro, nero o non uguali.
• Orecchie grossolane, attaccate troppo in alto o troppo in basso.
• Collo portato alto in riposo o basso in attenzione.
• Garrese poco marcato. Linea superiore atipica, groppa lunga.
• Angolatura insufficiente o esagerata degli arti anteriori. Metacarpo morbido.
• Angolatura insufficiente o esagerata degli arti posteriori. Muscolatura insufficiente.
• Coda lunga, attaccata bassa o portata male.
• Maschera poco marcata.
• Passo corto, andatura ondeggiante.

DIFETTI DA SQUALIFICA
• Assimmetria nelle proporzioni.
• Difetti di carattere.
• Testa atipica. Difetti di dentatura. Chiusura scorretta.
• Occhio di forma atipica o mal posato. Orecchio di forma e dall'attacco atipico.
• Giogaia. Linea superiore troppo discendente.
• Torace atipico. Posizione scorretta e atipica degli arti anteriori.
• Coda attaccata e portata scorrettamente.
• Mantello atipico di colore diverso dallo standard. Pelo aperto.
• Legamenti rilassati. Andatura atipica.

Nuove Cucciolate



Visita la sezione Cucciolate, sono disponibili i cuccioli del cane lupo cecoslovacco.

Foto del mese



foto by www.lemar.org

Link utili



GRIAN
box, strutture degenza,
unita' prefabbricate per ambulatori
servizi e magazzini



PARKING DOG
Strutture ad uso degenza animali

 

http://www.mielevalsesia.it
MIELE VALSESIA
Il Miele Valsesia viene prodotto nella splendida cornice del monte rosa con la massima attenzione e dedizione.


FARMINA
Premium Quality Dry Pet Food

 

neogea

NEOGEA
Libri su animali